Radha continua il suo racconto Alle origini del metodo Tantralife…

“Grazie alla Mystic Rose avevo compreso quali erano state da sempre le tre passioni che muovevano la mia vita. Ora la mia sfida consisteva nel trovare un modo per poterle realizzare nella pratica, per portarle con me nel mondo e per trasformarle nel mio lavoro.
In quel periodo facevo delle letture di tarocchi che sorprendevano tanto sia me che i miei clienti.
Infatti, nonostante non avessi una conoscenza molto approfondita del metodo, notavo che riuscivo a far emergere molte cose vere e utili per le persone, attraverso l’intuizione.
Ma che cos’è l’intuizione? Non è altro che “non esserci”, ovvero riuscire a mettere da parte la propria personalità per mettere a fuoco lo spazio vuoto dentro di sé e lasciare uscire qualsiasi cosa voglia emergere. Intuizione è anche fidarsi che ciò che emerge è vero. Così, grazie ai tarocchi che già leggevo, avevo la possibilità di condividere anche l’aspetto di intuizione ed energia, che sperimentavo negli eventi con Osho di Energy Darshan.
Durante quegli eventi, infatti, io non avevo proprio idea  di cosa lui stesse facendo… lui in effetti non lo spiegò mai… ma succedevano delle cose magiche, incredibili e senz’altro estatiche che mi hanno anche connessa con la mia luce. Ed è stato così non solo per me, ma per molti altri che vi hanno partecipato. Quindi io ho cominciato a sentire che forse i tarocchi e questa luce con la quale avevo avuto la fortuna di connettermi potevano essere il modo con cui veicolare tutto questo. A quel punto mi chiesi dove avrei potuto iniziare ad “esercitare”. Ormai, alla tenera età di circa quarant’anni, non avevo radici da nessuna parte. A Puna avrei potuto farlo, ma non come professione. Così, non riuscendo a decidere, mi dissi: “Farò il giro del mondo per vedere quali sono le nazioni che mi chiamano.” Così iniziai il mio “tour”, viaggiando in diversi paesi. Il primo momento di richiamo fortissimo fu in Giappone. Sentivo che il Giappone era più vicino all’India dell’Italia, dell’America e dell’Europa. Così cominciai lì con le letture di tarocchi e pian piano mi fu chiesto di condurre degli eventi più lunghi. Così nacque il mio primo evento, che poi in realtà fu ospitato in Cile. Ma ve lo racconterò in un’altra occasione!
Oggi posso dire che il Tantralife nasce dalla comprensione  che potevo giocare con tutto questo e che potevo condividere l’unica cosa che io veramente conosco e conoscevo: la meditazione. La meditazione per me è sempre stata collegata alla sessualità, non sono mai stati separati, perché gli Energy Darshan erano delle esperienze estremamente orgasmiche: senza nessun contatto fisico, sentivo che stavo facendo l’amore con Osho, con tutti i presenti all’evento, e avevo delle esperienze di orgasmo cosmico. Era questo che volevo trasmettere.

Tantralife: una misteriosa trasmissione di energia

All’inizio della mia carriera di insegnante di Tantra sono stata spesso invitata a condurre anche degli eventi simili ai Darshan. In questi eventi, oltre all’esperienza energetica, rispondevo alle domande delle persone. Anche questo era un grande  mistero per me perché quando Osho era nel corpo io avevo qualche difficoltà a parlare direttamente con lui: non sono mai riuscita a fargli una domanda se non per iscritto e quando lo vedevo ero talmente emozionata, talmente sopraffatta dall’energia, che piangevo, ridevo, tremavo, “orgasmavo”… ma non riuscivo a parlare. Per cui fare tutto questo, parlare, condurre, ecc… era una cosa nuova per me. Ciò che mi guidava in realtà era la fiducia che la vita, l’esperienza stessa, mi insegnasse a fare tutto questo.
Poi, studiando a fondo il maestro tantrico Tilopa, rivedendo tutto ciò che io avevo già ascoltato, vissuto e conosciuto, ho cominciato a sviluppare una mia tecnica, una mia modalità di condividere questa incredibile esperienza di vita.
Creai così un metodo che a volte chiamo non-metodo, dato che è in continua evoluzione, proprio come la vita, come l’energia, che si trasforma continuamente. In effetti è un Tantra-life!”

Radha

Per questa sua peculiare capacità intuitiva e per la sua appassionata curiosità nei confronti della vita e delle persone, oltre che per il successo del suo metodo in tutto il mondo,Radha è stata spesso intervistata in trasmissioni televisive per rispondere come esperta di Tantra a domande, problemi e curiosità che hanno a che fare con la sessualità.
10 anni dopo aver lasciato Puna ed aver cominciato a girare il mondo condividendo il suo metodo, Radha viene invitata da Camilla Raznovich nel suo programma televisivo Loveline in onda su MTV… 

Radha a Loveline, episodio 1
“Eiaculazione e orgasmo”…

Loveline

 

A presto!

© Tantralife. All rights reserved.

X